Il mio salotto

Ieri sera, con molta emozione devo dire, ho riaperto il mio salotto finanziario con un incontro dedicato alla pianificazione.

Erano presenti amiche, clienti, conoscenti, in gran parte donne, che hanno dedicato un’oretta di un pomeriggio di sole ad ascoltarmi parlare di un argomento ostico, certo se mi occupassi di moda o di estetica sarebbe più divertente, lo so, ma anche il nostro denaro merita un po’ di attenzione.

C’è chi mette il denaro al primo posto, e direi che esagera, ma anche tanti (soprattutto tante) che non se ne occupano, invece il denaro è importante, dopo la salute e gli affetti il terzo pilastro su cui fondare una vita serena.

Per chi non è riuscito ad esserci, questo è stato il primo di una serie di incontri, quindi alla prossima! A chi c’era grazie per l’affetto e l’interesse con cui mi avete ascoltata! Per tutti: il prossimo incontro di febbraio sarà dedicato alla Previdenza, vi aspetto!

Rete al femminile

bracci

Ieri ho avuto occasione di partecipare ad un incontro di Rete al femminile, si tratta di una associazione che promuove la collaborazione tra donne libere professioniste che mettono in comune le loro conoscenze per aiutare le altre nelle loro attività.

Ieri l’ing Elisabetta Bracci ha parlato di project management, con il sorriso, con leggerezza e passione ha condiviso con noi un pezzetto delle sue competenze. Il project manager segue progetti specifici, che hanno un inizio e una fine, obiettivi e risultati. Ho scoperto tra l’altro come sia possibile “industrializzare” anche un matrimonio, come anche il project manager parta dall’ascolto attivo,  come possa essere molto complesso ordinare delle nuove divise in una multinazionale.

Ringrazio la mia amica Fatima Carbonara per avermi introdotta e Elisabetta per quanto ha voluto condividere con noi, ci ha consigliato di iniziare a fare il Project Management con progetti semplici, anche personali, per poi passare a progetti lavorativi più complessi.

Visto il periodo il mio primo Diagramma di Gantt sarà sul pranzo di Natale!

Parliamo di narrarsi on line

Dal mio incontro con Francesca Sanzo l’idea di aprire i bellissimi spazi del mio ufficio per un corso di formazione dedicato a professionisti che, come me, si narrano on line.

Un’esperienza intensa dov’è abbiamo parlato dei motivi che ci spingono a stare sul web, come persone e come imprenditori, dello storytelling che può essere fatto con mille parole o con un’immagine, ma vuole evocare nel lettore le sue storie e non le nostre, della Ferragni e di come si possa essere fashion blogger in un modo diverso ed originale se non si hanno 30 anni.

Grazie Francesca Sanzo e grazie alle partecipanti (tutte donne!?!) per questo “esperimento” da ripetere al più presto!

Due anni

Schermata 2017-10-15 alle 15.32.19

Questi i numeri dei due anni del sito!

95 articoli: tolte le vacanze la media di uno a settimana. A volte i post si scrivono da soli, altre volte meno, alcuni sono più riusciti, altri meno, alcuni mi sembravano belli e li avete letti in pochi, altri più semplici hanno avuto più successo. 

2.228 visitatori e 4.524 visualizzazioni:  una enormità! La cosa che mi sorprende di più sono le tante visite dall’estero. C’è anche qualcuno dal Pakistan, molti dagli Stati Uniti. 

Mi dispiace non sapere chi siate, però sono contenta che mi leggiate e spero che i miei post possano essere utili. Grazie a tutti!